Menu

Dipartimento di Meccanica

MATERIALI PER APPLICAZIONI MECCANICHE

Ricerca

Le linee di ricerca della Sezione Materiali per Applicazioni Meccaniche si focalizzano nel processo e nella caratterizzazione di materiali strutturali e rivestimenti. Eccellenti progressi sono stati compiuti sia nelle tematiche base (materiali nanostrutturati, metalli eco-porosi, leghe leggere, interazione processo-ambiente) che in quelle applicate (studio di cedimenti, studio di rivestimenti per applicazioni specifiche…).

I progetti di ricerca sviluppati negli ultimi anni si possono divider in tre grandi categorie:

  • Advanced Materials (AMT). Gli studi sono orientati alla metallurgia e al processo di leghe metalliche avanzate e non-convenzionali come le leghe nano-strutturate, leghe legge a base Mg, leghe SMA e metalli porosi, superleghe e rivestimenti per alte temperature;

  • Applied Metallurgy (APM). Il successo di un materiale è anche dall’attenzione e dalla cura con cui avviene il processo per la sua realizzazione. La scelta di un determinato materiale viene effettuata sulle proprietà del materiale stesso ma anche sui costi e sulla fattibilità del processo. In questo contesto gli sforzi della Sezioni si rivolgono nella messa a punto di processi per l’ottenimento di particolari proprietà, nello studio dell’ambiente di lavoro e nella conseguente scelta del materiale opportuno o delle sue modifiche. In questo contesto rientra lo studio del cedimento e la conseguente analisi delle misure correttive;

  • Steelmaking and Metallurgical Processes (SMP). Questa attività si focalizza alle problematiche derivanti dalla siderurgia e metallurgia. In particolare l’attenzione è rivolta ai processi fusori e di affinamento con l’obbiettivo di aumentare la produttività, la qualità e l’innovazione degli impianti stessi. L’innovazione degli impianti viene intesa come l’insieme delle modifiche atte a ottimizzare il recupero energetico (ad esempio il recupero del calore dei fumi o quello dell’irraggiamento dei pezzi), diminuire l’impatto ambientale (riduzione di gas nocivi tramite la messa a punto di un processo più sostenibile) e la trasformazione di scarti tossici in sottoprodotti utili nelle costruzioni.